This site is supported by the advertisements on it, please disable your AdBlocker so we can continue to provide you with the quality content you expect.

Welcome to Our Community

Wanting to join the rest of our members? Feel free to sign up today.

SAILLE - "Irreversible Decay" - Reviews

Discussion in 'code666' started by Emi, Jan 17, 2011.

  1. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
    post here :p
     
  2. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://metaltube.freeforums.org/reviews-for-saille-irreversible-decay-t1570.html

    We'll start with a good one !

     
  3. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://louciferspeaks.com/2011/01/19/saille-irreversible-decay/

     
  4. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.ragherrie.com/2011/01/saille-irreversible-decay/

     
  5. the_dying

    the_dying Member

    Joined:
    Jan 4, 2003
    Messages:
    1,243
    Likes Received:
    2
    Trophy Points:
    38
    Location:
    La Flandre
    Good job Dries! Can't wait for the record!
     
  6. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.metalwave.it/viewrece.php?id=2923

     
  7. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
    http://www.flightofpegasus.gr/heavy_metal/

    SAILLE – “Irreversible Decay” (Code 666) [​IMG] Σε ένα κέλτικο αλφάβητο το όνομά τους αποτελεί το τέταρτο κατά σειρά γράμμα του, ενώ το ίδιο σημαίνει και ιτιά. Το σεξτέτο από το Βέλγιο εισέρχεται στο χώρο του σκληρού συμφωνικού ήχου και διαθέτει μέλη με αρκετά ένσημα στα βαρέα επαγγέλματα της μουσικής. Σύμφωνα με τα λόγια των ίδιων, «αγαπούν το black και τη μελαγχολία, ανακαλύπτουν την ομορφιά της καταστροφής». Εντάξει, μην το πάρετε τοις μετρητοίς αυτό, αλλά, αν σας αρέσουν συγκροτήματα όπως π.χ. οι Keep Of Kalessin, τότε υπάρχει σοβαρό ενδεχόμενο να ακούσετε με συμπάθεια το παρουσιαζόμενο πρώτο άλμπουμ του συγκροτήματος. Το περιεχόμενο του είναι εκρηκτικό, με ταχύτητες και πλήκτρα που δίνουν τον κλασικό τόνο. Κάνει εντύπωση η έντασή του, έχει ωραίες στιγμές και η ακρόασή του διατηρεί αρκετά σταθερό το ενδιαφέρον. Ο ήχος τους θα μπορούσε να είναι λίγο καλύτερος. Δείχνουν ότι μελλοντικά δύνανται να ξεχωρίσουν από την πληθώρα των εκπροσώπων του είδους.
     
  8. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.cackblabbath.co.uk/2011/01/25/saille-irreversible-decay/

     
  9. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.metalteamuk.net/jan11reviews/cdreviews-saille.htm

     
  10. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://forum.deathmetal.be/forum/viewtopic.php?t=21465&start=0

     
  11. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
    http://www.metal.it/album.aspx/13634/10808/

    Possiamo dire che la nostrana Code666 ha fatto un bel colpo prendendosi questi francesi Saille, un gruppo che suona un ottimo Black Metal in perfetto equilibrio fra classicismo e contemporaneità. Andando nei dettagli i Saille sono un progetto molto creativo e dal songwriting più che discreto, e riescono con molta disinvoltura a sovrapporre riff di chitarra taglienti e gelidi a ritmiche più complesse e robuste, il tutto impreziosito da arrangiamenti che invece vanno a pescare da samples e tastiere mai invadenti, ad ogni modo inclini ad utilizzare suoni più "sperimentali" e originali. Certo non stiamo parlando degli AboryM o dei The Kovenant, però è innegabile come i Saille non possano essere catalogati allo stremo del più classico Black Metal sinfonico di gruppi come Dimmu Borgir & co. Irreversible Decay è un album potente e ben strutturato e questo lo si evince grazie a canzoni come Passages Of The Nemesis, Overdose Of Gray e per quanto mi riguarda aggiungo pure Maere. Sanno dosare come si deve accelerazioni repentine e momenti in cui tutto rallenta per fare posto a ritmiche più cadenzate e dissonanti, e questi sono i momenti in cui i Saille tirano fuori il meglio di se stessi, sono pure gli istanti in cui secondo me si lasciano andare del tutto per fare emergere quella vena sperimentale che scorre dentro di loro, ma che per un motivo o per un altro ancora non esplode del tutto. Effettivamente hanno tutto il tempo davanti per crescere e progredire, allo stato attuale delle cose sono più che ascoltabili, e hanno ampi margini di evoluzione e miglioramento.
     
  12. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
    http://www.metallus.it/recensioni/irreversible-decay/

    “Irreversible Decay” è il debutto discografico dei belgi Saille, band symphonic black metal nata nel 2008 dalle ceneri dei Mortifer e avente in line-up altri musicisti gravitanti nella scena estrema belga. Lo splendido e non banale artwork di Michal Karcz che racchiude il cd (marchiato Code666) è di per se un ottimo antipasto al mondo sonoro dei Saille, mondo in cui sono le ombre e le tonalità più scure della luce a scatenare l’attenzione e la fantasia dei musicisti in campo, primo fra tutti il mastermind Dries Gaerdelen, responsabile delle tastiere e delle voci clean, nonché di buona parte del songwriting.
    I maggiori punti di riferimento artistici dei Saille sono ovviamente i Dimmu Borgir di metà carriera, quelli da “Enthrone Darkness Triumphant” in avanti, per intenderci, ma anche Limbonic art, Keep of Kalessin e le ultime cose degli Emperor. Un sound che partendo dal tradizionale black metal scandinavo allarga il suo spettro sonoro con partiture orchestrali, sinfoniche, e comunque ampio utilizzo di tastiere e synth. A differenza di quanto di aberrante è stato sentito in questo sotto-genere negli anni in cui era sulla cresta dell’onda, i Saille hanno il beneficio della misura, della sintesi e soprattutto del gusto, cosa che permette loro di comporre brani certamente complessi e mutevoli (e questo è chiaro sin dall’opener “Passages of the Nemesis”), ma che mantengono comunque una linearità di fondo nel discorso musicale.
    L’approccio maturo a questa materia musicale è dopotutto indispensabile quando ci si impegna a suonare un genere per sua natura tendente alla complessità compositiva, dove tecnica strumentale e capacità in sede di arrangiamento sono indispensabili strumenti. Queste caratteristiche sono tutte ben presenti nei Saille, che non a caso nascono come gruppo da studio, e solo recentemente si sono allargati per poter suonare anche dal vivo, sede, questa sempre piuttosto critica per proposte musicali di questo genere (vedasi caso Cradle of filth).
    “Irreversible decay” è un debutto che non fa dunque mistero delle sue ambizioni, ovvero lasciare un segno in un genere parecchio asfittico, e guadagnare una posizione di visibilità all’interno di un panorama ultimamente avaro di attenzioni. La band è molto coesa e il loro operato tecnico la dice lunga sulla passione e sulla convinzione con cui hanno portato avanti il progetto, professionale in tutti i suoi aspetti, compresa l’ottima registrazione e produzione.
    I brani migliori del lotto, oltre alla già citata opener, sono “Plaigh Allais”, “Maere” e “Tremendous”, anche se è possibile sentire spunti interessanti in tutte le canzoni, compresi intro e intermezzi strumentali.
    Essendo comunque un debutto la band deve ancora affinare le sue capacità di trasmettere la propria personalità, o, in altre parole, creare un stile più definito e ancor meno derivativo, facendo magari leva sul vocals più incisive o aumentando l’importanza dei piacevoli inserti folk. Per ora è da segnalare agli appassionati del genere e non solo la nascita di una nuova realtà capace di dire la sua in modo sicuramente valido e all’altezza della scena musicale internazionale.
     
  13. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.magicfiremusic.net/chronic.php?cat=chronique&id=3605

     
  14. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    Rock Tribune magazine (March edition)

     
  15. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
  16. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://metalreview.com/reviews/6060/saille-irreversible-decay

    8.5/10
     
  17. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    Deathmetalbaboon.com - http://deathmetalbaboon.com/album-review-saille-irreversible-decay

    9/10
     
  18. Emi

    Emi underdog

    Joined:
    May 10, 2002
    Messages:
    3,727
    Likes Received:
    5
    Trophy Points:
    38
    Location:
    imola - italy
    SCREAM MAGAZINE #153 (printed - norway)

    excellent review 5/5 !!!
     
  19. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.pushtofire.com/musicreviews.html#article447
     
  20. Saille

    Saille Member

    Joined:
    Oct 6, 2009
    Messages:
    68
    Likes Received:
    0
    Trophy Points:
    6
    http://www.wingsofdeath.nu/content/36,11786

    no score
     

Share This Page

  • About Us

    Our music community has been around for almost 15 years and we pride ourselves on offering great metal music discussion, as well as music production and other closely related topics. We work hard every day to make sure our community is one of the best. Enjoy!
  • Like us on Facebook

  • Donate ♥

    We have worked hard for 15 years (and running) to make sure our Metal community is running fast, uses the best software, and isn't overloaded with advertising. If you love the forum as much as we love bringing it to you, please show your support with a generous donation. We really appreciate it!